Dr.ssa Veronica Palermo
BIOLOGO - NUTRIZIONISTA NAPOLI

Sei in: Infonutrizione La nutrizionista risponde Alimentazione corretta Le diete proteiche sono utili per un dimagrimento rapido?

Le diete proteiche sono utili per un dimagrimento rapido?

24 Maggio 2016

Domanda:

Diete proteiche o iperproteiche.

Diete proteiche e iperproteiche chetosi

 

Buonasera Dott. Palermo,

le scrivo per sapere maggiori informazioni riguardo le diete proteiche o iperproteiche che garantiscono un dimagrimento rapido.

Sul web e sui social network spopolano alcune diete dove carboidrati, sale e zucchero non sono affatto previsti e promettono risultati eccellenti in breve tempo.

Ma è vero che un’alimentazione a base di carne, pesce e verdure anche per breve tempo non ha effetti positivi sull’organismo ma ci troviamo di fronte ad uno stato di chetosi?

Soprattutto se si pratica attività fisica è noto nel mondo scientifico che gli acidi grassi bruciano alla fiamma dei carboidrati.

La ringrazio in anticipo,

Distinti Saluti

 

Risposta:

Buongiorno e grazie per la domanda.

Inizio con il premettere che qualsiasi tipo di dieta va fatta sotto stretto controllo di uno specialista, poiché potrebbe arrecare danni se non prescritta correttamente, in base a delle analisi del sangue atte a valutare lo stato di salute del paziente.

Le dite iperproteiche, sono caratterizzate da un eccesso di proteine o di aminoacidi, da una carenza di carboidrati con effetto della chetosi ovvero concentrazione di corpi chetonici nel sangue superiore a 3 mg /100 ml.

La chetosi di per se è una condizione di DIFESA del nostro organismo che si innesca a seguito di un digiuno, come può accadere con il riposo notturno, con il fine di garantire energia al sistema nervoso.

Ovviamente questa è una condizione da evitare per lunghi periodi per tutta una serie di conseguente.

Potremmo definire le diete iperproteiche come un Giano Bifronte dalla doppia faccia, dove se da un lato promette un dimagrimento rapido dall’altra procura tutta una serie di effetti collaterali.

  • Riduzione temperatura corporea (T. ascellare < 36,2°C)
  • Aumento dell’azotemia, del cortisolo ematico, della glicemia, trigliceridi, colesterolo totale, LDL e riduzione colesterolo HDL
  • Ipo-iperinsulinismo, insulino-resistenza
  • Ipotiroidismo indotto da carenza di carboidrati
  • Consumo proteine muscolari

Ovviamente ripeto, cosa fondamentale è rivolgersi sempre ad uno specialista della nutrizione che valuterà i pro ed i contro di qualsiasi dieta.

In merito alle diete proteiche o iperproteiche ho pubblicato un articolo su SaluteStyle numero 2 del 2014 nel quale potrà trovare risposta esaustiva alla sua domanda.

 

Diete pericolose per la saluteOcchio alle diete… quelle pericolose per la salute.
Classifica delle peggiori cinque diete pericolose per la salute che dovrebbero essere evitate

 

 

Resto a sua disposizione.

Saluti cordiali,
Dr.ssa V. Palermo nutrizionista a Napoli.

0 commenti
Invia un commento


Solo gli utenti registrati possono commentare,
per continuare ACCEDI oppure registrati.

Ricevi notifiche via e-mail. Oppure iscriviti senza commentare.