Dr.ssa Veronica Palermo
BIOLOGO - NUTRIZIONISTA NAPOLI

Sei in: Infonutrizione Blog Articoli Aceto: Il condimento delle meraviglie

Aceto: Il condimento delle meraviglie

13 gennaio 2014 di Dr.ssa Palermo

Aceto balsamicoChi di noi non ricorda i consigli che da sempre le nostre nonne ci danno, e tra questi, quelli che vedono come protagonista l’aceto: utile per le punture di zanzara, per far splendere i capelli, per i mal di denti ma anche per il mal di stomaco.

Da sempre noto per le sue proprietà antibatteriche ed antivirali.
Ad avvalorare i benefici effetti dell’aceto, c’è uno studio di Tomoo Kondo del Central Research Institute di Nakamura in Giappone, pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

Secondo questo studio l’aceto, o meglio l’acido acetico in esso contenuto, sembri poter essere utile nel controllo del peso corporeo.
Lo studio ha osservato che cavie da laboratorio, alle quali è stato somministrato acido acetico per 6 settimane, sono ingrassate il 10% in meno rispetto al gruppo di controllo, pur seguendo entrambi i gruppi, la stessa alimentazione.
Sembrerebbe infatti che l’acido acetico, componente che da il caratteristico odore all’aceto, agisca attivando un gruppo di enzimi, in grado di ossidare gli acidi grassi ed il loro accumulo a livello epatico.
Possiamo immaginare i benefici per la pressione sanguigna e non solo.

Ma l’aceto non ha solo la qualità, che quindi gli possiamo attribuire di “brucia grassi”, è inoltre ricco di vitamina A, vitamina B e vitamina C, importanti per il sistema nervoso, la pelle e le difese immunitarie.
Inoltre diversi studi, non ultimo quello pubblicato sul Diabetes Metabolism Journal, hanno dimostrato la capacità dell’aceto di attenuare l’iperglicemia, non si conosce bene il meccanismo, ma l’effetto ipoglicemizzante è stato riscontrato sia in soggetti diabetici che non, e la cosa positiva è che per ottenere questi effetti, ne basta la quantità che normalmente si usa nel condire i piatti. Ovviamente, vista l’acidità dell’aceto, in soggetti con gastrite o reflusso gastroesofageo, è opportuno non esagerare, nelle quantità.

Insomma l’aceto, il condimento delle meraviglie, non può mancare sulle nostre tavole, ottimo sia nelle insalate, ma anche per marinare pesce e carne o tutto ciò la vostra fantasia vi suggerisce.

 

Articolo pubblicato su SaluteStyle
Anno 1 – Numero 5
Novembre – Dicembre 2013

 

VN:F [1.9.22_1171]
Come valuti questo articolo?
Punteggio: 4.8/5 (basato su 16 voti)
Aceto: Il condimento delle meraviglie, 4.8 out of 5 based on 16 ratings
2 commenti
Invia un commento


Solo gli utenti registrati possono commentare,
per continuare ACCEDI oppure registrati.

  1. avatar
    Antonella scrive:

    A volte da un semplice articolo si possono scoprire cose interessanti (é sempre un piacere leggerli). Con questo articolo, da oggi avrò molto più rispetto di tale condimento delle meraviglie (senza esagerare) 😉

    VA:F [1.9.22_1171]
    Punteggio: +3 3 voti
    13 gennaio 2014 alle 18:22
    • avatar
      Paco scrive:

      Da piccolo lo odiavo, ma con gli anni i gusti cambiano e ora invece lo adoro, uso l’aceto balsamico quasi ovunque.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Punteggio: +2 2 voti
      12 giugno 2014 alle 18:30